Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
LIVE - MotoGP, GP di Thailandia 2018 George Russell secures Williams Formula 1 seat for 2019 season Video: Dan Ticktum's McLaren Autosport BRDC Award prize F1 test FIA backs McLaren in refuting missed Suzuka F1 tyre deadline claims Formula 1 announces Vietnam Grand Prix will be on 2020 calendar F1, quanti vip attesi a Monza! Renault F1 team held internal review before fighting back at US GP MotoGP anticipata alle 11.30 (12.30 in Italia) per ragioni di sicurezza Ericsson was 'fuming' over order to help Leclerc in Mexican GP F1 Monza, Raikkonen: «Problema alla gomma. Non ho potuto più combattere» Fall in Monza ticket sales puts new pressure on Italian Grand Prix F1 Gp Russia, Hamilton: «Ho fatto un errore, ma per la gara sono in corsa» Max Verstappen takes gearbox grid penalty for F1 US Grand Prix MotoGP 2018. Crutchlow si aggiudica le FP3 a Silverstone F1, il ritorno di Kubica: al volante della Williams Charlie Whiting doubts Perez deliberately hit Sirotkin in Singapore F1, Ricciardo: «Finirò la stagione con la Red Bull» Russian Grand Prix FP3: Lewis Hamilton leads Mercedes 1-2 Rossi: "Difficile mantenere le motivazioni" Brazilian GP: Loose screw Vettel's F1 car led to cheeky radio joke

RUMORS MALESI: FORWARD SI RIPRENDE FENATI?

Cuzari e Fenati

SkeetGp

In margine alla prima giornata di prove del Gp di Malesia, che per inciso non ha dato assolutamente indicazioni per quello che potrà accadere domenica prossima in gara, (i migliori in pista Dovizioso e Rins, con Lorenzo che deciderà domattina se continuare in questa specie di calvario che sono le sue prove di tornare a correre e un Marquez che ha fatto di tutto per buttarsi per terra quattro volte senza riuscirci per un pelo,)  ecco arrivare una notizia, riportata da motorsport.com che, se vera, lascia un po’ basiti, anche se ormai siamo come si suol dire preparati a tutto.

115724069-4eab5aeb-c202-46bc-ab44-8609cb15787b.jpg
Polso dolorante per Lorenzo: deciderà oggi se correre

Pare, il condizionale è d’obbligo, che Giovanni Cuzari, manager del team Forward Mv Agusta che non ci mise un minuto a licenziare in tronco Romano Fenati rescindendo il contratto 2019 quando il pilota italiano si macchiò della colpa di aver tirato il freno della moto di Stefano Manzi, sarebbe intenzionato a riallacciare i rapporti con Fenati per offrirgli nuovamente la moto2 del Forward-MV Agusta, non appena il 15 febbraio del prossimo anno, Romano riavrà la licenza per correre dopo aver saldato i suoi problemi con la giustizia sportiva.

fenati-2-maxw-654.jpg
Il fattaccio di Misano

Cuzari sta seriamente pensando di riaprire le porte di Forward al pilota. Una mossa a dir poco sorprendente alla luce soprattutto delle durissime parole che Cuzari e  Castiglioni ebbero nei suoi confronti dopo il licenziamento in tronco. C’è chi pensa che l’operazione sia stata preparata per portare innanzitutto vantaggi al team, che in questo modo potrebbe sempre dire di voler dare una chance di riscatto, una seconda possibilità a un pilota condannato dal mondo intero come pericoloso terrorista e infine “sbranato” dai social dove i “caimani da tastiera” abbondano.

Riportiamo, per chi se le fosse dimenticate, le parole di Claudio Castiglioni, presidente MV Agusta, pronunciate il giorno dopo il fattaccio, il 10 settembre scorso: “In anni di sport non ho mai visto un comportamento così pericoloso. Un pilota simile non rappresenta minimamente i valori del nostro marchio. Per questo non vogliamo che sia lui a riportare in pista MV Agusta nel Motomondiale.” Seguito da presso da quelle di Giovanni Cuzari, proprietario di Forward Racing Team: “Dopo lo spiacevole episodio tra Romano Fenati e Stefano Manzi, la squadra ritiene impossibile iniziare la prevista collaborazione con il pilota ascolano per la stagione 2019. Il gesto di Romano Fenati non è compatibile con i valori sportivi del Forward Racing Team e di MV Agusta. Per questo, pur amareggiati, dobbiamo annullare il progetto con Fenati. Il nostro sport è di per sé già molto pericoloso e ogni gesto che aumenta il rischio per i piloti non è tollerabile. Non possiamo accettare un comportamento di questo genere da un nostro futuro pilota.”

cuzari_castiglioni.jpg
Giovanni Cuzari e Claudio Castiglioni

Ripetiamo: per il momento sono solo voci. Ma nel caso vada in porto la riammissione di Fenati, l'ascolano troverà come compagno di squadra proprio Stefano Manzi, il pilota a cui ha tirato la leva del freno, gesto per cui ha perso temporaneamente la licenza. In caso invece non si concretizzi questa idea, Cuzari sta valutando altri due piloti: Mattia Pasini e Dominique Aegerter.