Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
Why Hamilton's Sirotkin near-miss in Brazil wasn't investigated F1 Ferrari, Vettel: «Le gomme saranno fondamentali» Formula 1 to begin work on new fan experience technology Spunti, considerazioni, domande dopo il GP del Giappone MotoGP 2018. Rossi: "Vinales ottimista? Io un po' meno" FIA: Sauber F1 team fixes DRS design flaw after Ericsson's crash Red Bull 'amazed' by freak Verstappen suspension failure at Austin F1 Ferrari, Camilleri: «Nel 2019 faremo di tutto per vincere» McLaren creates special livery for Fernando Alonso's F1 farewell F1 Singapore, Verstappen: «La mia migliore qualifica» MotoGP 2018. Webb: "Non si può battere la natura" F1, Raikkonen: «Troppe chiacchiere intorno a questo sport» F1 Austin, Vettel penalizzato: «Non eravamo abbastanza veloci» Red Bull's Ricciardo: 2018 qualifying vs Verstappen 'pretty bleak' Formula 1 team bosses' top 10 drivers vote 2018 results revealed Renault uses last major upgrade of 2018 in F1's Russian GP onwards F1, Fisichella: «Mi piacerebbe riabbracciare Schumacher» Marc Marquez. Da zero a dieci La versione di Zam. Il GP di Malesia 2018 Honda F1 chiefs thank Brendon Hartley for 'accelerating development'

DARE TO BE DIFFERENT: L’EVENTO DI BERLINO RICCO DI OSPITI A SORPRESA

BERLINO: DARE TO BE DIFFERENT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
BERLINO: DARE TO BE DIFFERENT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
BERLINO: DARE TO BE DIFFERENT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
BERLINO: DARE TO BE DIFFERENT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
KIDS with NIO FORMULA E Team HAT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
KIDS with NIO FORMULA E Team HAT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
BERLINO: DARE TO BE DIFFERENT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
BERLINO: DARE TO BE DIFFERENT - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
Susie Wolff autograph session - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
Susie Wolff autograph session - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
Toto Wolff - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan
Toto Wolff - Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan

SkeetGp

In occasione dell’e-prix di Formula E di Berlino, in programma in questo weekend sul circuito ricavato all’interno del Tempelhof Airport e che vedrà lo start dei 45 giri oggi alle 18.00, si è svolta la manifestazione di Dare to Be Different, organizzazione no profit guidata dall’ex pilota DTM e tester Formula 1 Susie Wolff, al secolo Susie Stoddart e moglie del più celebre Toto, Team Principal della Mercedes F1.

L’appuntamento di Berlino è il primo di una serie di eventi della charity Dare To Be Different; una ricca agenda che vede una nuova replica già la prossima settimana in Inghilterra, dove si svolgerà un evento con il FIA Rally Cross, per poi volare in Australia.

Dare To Be Different avrà seguito durante l’estate, legandosi a diversi eventi del motorsport mondiale compreso la Formula 1:  la charity infatti  ha lanciato l'evento in concomitanza del Gran Premio di Australia, in apertura del Campionato Mondiale F1 2018.

 Nella capitale tedesca, protagoniste di giornata sono state cento ragazze che si sono impegnate in diverse attività, mettendo in pratica le loro abilità manuali nell’allestire un vero e proprio hovercraft, oltre che nel calarsi nei panni di autentiche giornaliste, seguendo diversi aspetti dell’evento.

 

Parterre d’eccezione dell’evento composto, oltre alla già citata fondatrice Scozzese, dalla pilota di FIA Formula 4 Sophia Flörsch, protagonista, sia nel campionato tedesco che italiano con una monoposto del team Mucke Motorsport, dal già citato Toto Wolff e dal Campione del Mondo F1 2016 Nico Rosberg, che si esibirà prima della gara a bordo della “Gen2”, la nuova monoposto elettrica che verrà adottata nella prossima stagione di Formula E.

Cuore dell’iniziativa, e dell’attività di D2BD (acronimo dell’organizzazione, ndr), sono gli sforzi profusi per dare la possibilità alle donne, sin dall’età scolastica, di dar sfogo ed alimentare la loro passione per il mondo dei motori: proprio in eventi come quello di Berlino, alle “D2BD Girls” di età compresa tra gli 8 ed i 12 anni, sarà data l’opportunità di essere introdotte alle carriere in ingegneria, tecnologia ed altri settori legati al motorsport e solitamente riservati ai loro “colleghi” maschi, attraverso il confronto ed i consigli di numerosi personaggi ed ambasciatori della charity, come l’italiana Cristiana Pace, in prima linea nelle numerose attività in programma.

 

Fotocredit: Dare to be Different | Alexandra Fazan