Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
Daniel Ricciardo ready to sign 2019 Red Bull F1 deal 'early next week' Buon compleanno, Mick Doohan! F1, la Red Bull ha scelto Honda Mercedes believes it has made breakthrough with key F1 weakness MotoGP 2018. I commenti dei piloti dopo le FP ad Assen Renault: Red Bull may not use F1 engine upgrade for Canadian GP Ex-F1 driver Felipe Massa outlines vision for future of karting F1, ora è ufficiale: la Force India è salva Hamilton slams 'wasted money' on new track surface for British GP F1 Gran Bretagna, Libere 3: Hamilton torna primo, 4° Vettel How Hamilton is leading 2018 F1 title rival Vettel's championship Mercedes F1 team defends strategist Vowles after Austria VSC error Formula 1: James Key passa alla McLaren Esteban Ocon: Mercedes Formula 1 seat just a matter of time F1 tech insight: Ferrari's latest updates push explained F1 Singapore, Ferrari, Raikkonen: «Mi sono dovuto accontentare» Renault: Red Bull risks losing latest 2019 Formula 1 engine offer Ferrari trialling unique exhaust system at 2018 German Grand Prix Formula 1's new ballistic-tested helmet revealed at Italian GP Artem Markelov to make Formula 1 practice debut at Sochi home race

F1, GP DI MONZA 2018 - SOTTO LA LENTE DI INGRANDIMENTO

F1 Gp Monza 2018, foto da Photogallery Sportal.it

Selezione Nazionale Piloti

Il gap di 30 punti tra Hamilton e Vettel nella Classifica Mondiale Piloti rende quella di Singapore una gara decisiva per il campionato. Siamo arrivati al Gran Preimo di Singapore che di tradizione chiude le tappe europee e l'imperativo per la Ferrari è non commettere errori. Impresa non facile considerando sia che il circuito cittadino della baia di Marina Bay è uno dei più difficile del mondiale, sia la pressione psicologica con cui lo stesso Vettel si approccia a questo gp. Reduce da Monza, dove nelle fasi iniziali ha compromesso la gara con una manovra azzardata su Hamilton, Sebastian Vettel affronta il tracciato dove l'anno scorso, nelle prime concitate fasi di partenza, innescò una clamorosa carambola che vide coinvolti il tedesco, Raikkonen e Verstappen. 

Con la rubrica Sotto la lente di ingrandimento di Nicola Castiglione, pilota e istruttore in Selezione Nazionale Piloti, analizzeremo in modo tecnico e semplice ciò che accade in pista. In attesa del Gran Premio di Singapore, riproponiamo quanto accaduto al Gran Premio di Monza 2018.

 

 

Commenti

Ciao Nicola! La tua analisi mi trova d'accordo. Vettel secondo me questi errori li fa per due motivi: ha capito che Hamilton è più forte sia in pista che mentalmente, perché non sbaglia,anzi,fa sbagliare. Secondo motivo è l'essere tedesco,in Ferrari,lui stesso vorrebbe essere Schumacher 2.0 ma non lo è.
Sembra più Damon Hill quando si rese conto che Schumy era più forte.
A Singapore Vettel deve vincere,specialmente se dovesse piovere per smentire quei dubbi figli degli errori di Paul Ricard,Hockenheim,Monza e Singapore un anno fa perché pur con dinamiche diverse sono tutti segnali di un'evidente mancanza di lucidità.
Se vince può ancora lottare perc incrinerebbe il morale di Hamilton(specie se piove)altrimenti sarà veramente chiuso il discorso mondiale.

Guarda che Damon Hill, non era poi così male.

spiegazione ottima e dettagliata x far capire ai nn addetti ai lavori come funzionano le cose. xkè il sorpasso è solo l'atto finale ma l'importate è tutta la preparazione! io aggungerei solo che secondo me Vettel in quel'istante non ha avuto la freddezza di farsi superare senza contatto per poi magari avere l'opportunità di restituire il favore qualche giro dopo! ma come dice l'istruttore Castiglione in quel momento sulle monoposto c'erano loro e le loro sensazioni. indubbiamente non è belli subire un sorpasso ma in alcuni casi è solo un'azione per provocare una reazione! un saluto a tutti! sempre al TOP l'istruttore Nicola Castiglione.

Grazie mille caro Franco. Gentilissimo

Commento impeccabile, complimenti, spero ci sia anche per i prossimi gp.

Grazie, gentilissimo

Complimenti, mi hai tenuto incollato allo schermo tutto il tempo

Una delle frasi più belle che uno si può sentir dire quando si fa un lavoro di questo tipo.
Grazie

Concordo con l'analisi davvero dettagliata di Nicola Castiglione e come ha già detto qualcuno, da rimanere incollati allo schermo.
Vorrei sottolineare come, a mio modesto parere, questi errori del nostro caro Vettel sono il risultato di una certa presunzione che sfocia nella mancanza di rispetto verso Raikkonen, che seppur considerato da tutti la sua seconda guida, scuderia inclusa, ha una sua dignità di pilota, nonché un certo palmares.
Perché doverlo umiliare a tutti i costi nelle prime staccate col rischio di fargli anche perdere la posizione rispetto ad Hamilton? Se non peggio.
Con una gara davanti e con i lunghi rettilinei di Monza non penso che sarebbero mancate altre occasioni.
Attendo curioso l'analisi del GP di Singapore e mi auguro che Vettel mi smentisca.
Forza Ferrari!

Innanzitutto complimenti a Nicola Castiglione per l'accurata analisi dei fatti, soprattutto quella alla prima variante che, grazie alla ricostruzione e all'angolazione dall'alto, accompagnata dalla spiegazione, fa capire le reali distanze e relative manovre di ogni pilota, rispetto a quella televisiva che risulta piuttosto ingannevole.
Trovo interessante curare l'aspetto psicologico dei tre piloti, soprattutto perché a farlo non è un semplice spettatore, bensì un pilota istruttore competente.
Vettel, con i vari errori commessi durante la stagione, dimostra di non riuscire a reggere la pressione psicologica, stesso problema che aveva in passato Hamilton, divenuto però oggi un suo punto di forza.
Curioso, attendo i prossimi video.

Aggiungi un commento

TOP FOCUS

Foto di Alessio De Marco, Avans Images
11/Set/2018
Honda e Mercedes, scuderie top di F.1, hanno scelto di "firmare", entrambe nel ruolo di title-sponsor, i rispettivi gran premi "domestici": a Suzuka in...
Romano Fenati
12/Set/2018
Il dio Crono, nella mitologia greca pre-olimpica, divorava i suoi figli per paura che si avverasse una profezia avversa: qualcuno dei tuoi pupilli, prima o poi...
San Marino 2018: Lorenzo in pole
08/Set/2018
Claudio Domenicali, grande boss della Ducati, ha guardato le qualifiche del Gp di San Marino a Misano, sprofondato in una poltroncina all’interno dei box. Lo...
09/Set/2018
Se cercate sul dizionario il significato della parole “follia”, ne trovate tantissimi: dallo “stato di alienazione mentale determinato dall’abbandono di ogni...