Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
Formula 1: Vettel and Hamilton say Leclerc hype is justified MotoGP: Jorge Lorenzo in Honda HRC con Márquez Honda F1 form 'amazing for F1' - Haas driver Romain Grosjean F1 Haas, Steiner: «I nostri avversari vedono i fantasmi» Formula 1 demands new grand prix tracks are 'great' for racing Red Bull was willing to let Ricciardo's engine fail in Monaco F1 race DopoGP con Nico e Zam: il GP di Francia 2018 Red Bull team boss Horner calls for leeway after Ricciardo penalty F1 Australia, Verstappen: «Un gran premio noioso» FIA gives F1 teams green light to mount mirrors on halo device Renault signs Mercedes design engineer as new deputy chief designer Ex-FIA man Marcin Budkowski makes first F1 appearance with Renault Formula 1's halo caused 'huge' expense for Force India Autosport quiz: Test your knowlegde on ex-Formula 1 circuits McLaren admits its start to the 2018 F1 season harder than expected New 2018 F1 tyre compounds are set to have an affect in Chinese GP Red Bull sets 0.5s gap target for F1-opening Australian Grand Prix Why Haas's impressive F1 testing form has even Hamilton surprised F1 Australia, Libere 3: il più veloce è Vettel Renault's Sainz and Hulkenberg counting on mid-season F1 upgrades

F1:IL GRAN PREMIO DELLA LOGISTICA


Sala Stampa F1

Se in pista a vincere è uno solo, fuori dai tracciati che incoronano il re di ogni gara, a trionfare sono in tanti, tantissimi. Quasi sempre sconosciuti, troppo spesso dimenticati.

gp_spagna_logistica_ferrari_4.jpg
Ferrari 

Parliamo di tutte le maestranze dei vari team o di società esterne, dell'organizzazione, dei circuiti, del fornitore delle gomme, del brulicante universo di fornitori, trasportisti, dell'infinito mondo di annessi e connessi, del trucco e parrucco del mondiale di F1 itinerante per il globo, insomma, della logistica, che rappresenta la condizio sine qua non il rutilante e gigantesco gran circus del motore possa esistere.

Tutto quanto è essenziale ed imprescindibile per la perfetta riuscita di un fine settimana di gara. Affinchè piloti, meccanici, tutti i componenti di una squadra, giornalisti, invitati, sponsor, trovino in perfette condizioni e fruibili quegli spazi come box, motorhomes, hospitabily e zone riservate alle attività collaterali. E l'impegno di queste persone, uomini e donne che meriterebbero di veder valorizzato oltremodo il loro impegnativo e faticoso lavoro, resta praticamente invisibile al grande pubblico, giacchè l'allestimento delle strutture e la logistica hanno tempi diversi e maggiori rispetto alle giornate dedicate all'evento sportivo in sè.

gp_spagna_logistica_fia.jpg
Motor Home FIA

In concomitanza con le tappe europee del Mondiale, tutte corre su strada, al massimo su rotaie; negli appuntamenti transoceanici le mercanzie ovviamente viaggiano con largo anticipo su navi, container o naturalmente cargo alati. Si utilizzano poi le strutture preesistenti nelle varie locations, le imponenti, coloratissime e vivaci hospitalities sono esclusivamente impiegate nelle gare nel vecchio continente, sarebbe impossibile e troppo costoso sobbarcarsi  lunghissime trasferte con cotali pacchi.

Già il fine settimana precedente la gara, inizia l'attività frenetica per preparare a dovere tutto; si comincia con il classico via vai di gigantesti autoteni, camion, furgoni e anche qualche strano mezzo con le insegne delle squadre o delle società satelliti che supportano la logistica di un team o delle entità coinvolte. Paddock e zone limitrofe, box, pitlane e strutture dedicate esistenti vengono in breve presi d'assalto da un brulicante e colorato formicaio umano. Appaiono casse di svariate forme e dimensioni, attrezzature ed attrezzi, muletti e muli a due zampe che si dannano l'anima notte giorno avvitando e svitando, allacciando e connettando, montando e costruendo, con i rimorchi degli autotreni che finiscono per essere parte integrante delle hospitality e dei motorhomes, che ospitano anche gli uffici in circuito delle scuderie, le rappresentanze dei vari team-principals, le ambasciate di Fia e Liberty Media.

gp_spagna_logistica_ferrari_7.jpg
Ferrari

Sventolata la bandiera a scacchi, celebrati i tre piloti sul podio, che con gli altri colleghi assistono al classico bagno di folla finale, all'invasione della pista,  o concedono le interviste di rito, parte un nuovo gran premio, quello della logistica, ancora più veloce e frenetico di quello andato in scena la le giornate precedenti. Si deve viaggiare verso casa, verso le fabbriche, verso il prossimo circuito, il successivo gran premio. Le successive fatiche e faticacce.

Ma sui volti delle persone, di coloro che voglio chiamare amici perchè con il sottoscritto e gli altri astanti vivono giornate intense in autodromo, non mancano mai larghi sorrisi che si fanno spazio tra fatica e sudore; sudore che si mescola all'odore delle benzine, dei gas di scarico, agli aromi che, sino a qualche ora prima, giungevano dalle cucine che rifocillavano le truppe. Sudore che nei box dei vincitori si mescola con lo spumante corso a fiumi e che ne pervaderà l'ambiente fino a tarda ora, a notte inoltrata.

Una notte di lavoro per gli amici ma soprattutto le amiche della logistica, con pitlane e rettilineo trafficati per ore e da colonne di automezzi che nemmeno le tangenziali di Milano o i raccordi romani. Per reimpacchettare tutto, smondando, svitando, staccando, sistemando in un tourbillon di casse matte le pertinenze di ciascuno, per liberare nel più breve tempo possibile gli spazi destinati ad altri eventi motoristici nelle settimane successive.

Un pensiero va a costoro quando tocca il back to back, ovvero 2 gare consecutive, senza respiro, la fatica raddoppia come la rapidità, nonostante le varie squadre contemplino duplicati e riserve per evitare problemi. Se poi a breve arriva per la prima volta da molto tempo a questa parte il back to back to back ( 3 gp consecutivi!), beh, bisogna fare un monumento a tutti loro.

Un plauso e una calorosa pacca sulle spalle agli uomini ed alle donne che, nell'oblio della cronaca, si dannano l'anima e rendono possibile che lo spettacolo vada avanti. Thanks, the show can go on!

dhl.jpg

TOP FOCUS

16/Feb/2018
Yamaha si mette nelle mani di Rossi, relegando in un angolo il giovane Viñales, perché l'unico ritenuto capace di sferrare un gancio al volto di un portentoso...
Rossi e Vinales in crisi a Buriram
19/Feb/2018
Delle due l'una: o alla Yamaha hanno deciso di gettare fumo negli occhi alla concorrenza, oppure la Casa giapponese ha dei grossi problemi da risolvere e non...
Rossi impreca
09/Apr/2018
Uno ha perso il controllo in pista e l'altro è finito fuoripista e in terra. Uno ha dimostrato di essere il protagonista di una delle più grandi rimonte dello...
26/Gen/2018
di Alex Scotti e Marcel Vulpis La decisione di Banco Santander di uscire dal Circus, dopo undici stagioni (tra McLaren e Ferrari), ha costretto il “...