Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
F1 design legend Barnard doubts McLaren can survive change needed Formula 1: Ricciardo 'hurt' by Mercedes qualifying pace Red Bull's 2019 Honda F1 engine switch no clash for Aston Martin Wing damage caused Daniel Ricciardo's French Grand Prix slump F1, Ricciardo sul futuro: «Una delle decisioni più difficili delle mia carriera» F1 Gran Bretagna, Libere 1: Mercedes davanti, 3° Vettel 10 unforgettable Ayrton Senna moments F1 Ferrari, Camilleri: «Ci sono delle trattative in corso con Liberty Media» Ricciardo's shock switch to Renault for 2019 F1 season announced Paddy Lowe: Helping Williams recover my biggest challenge in F1 Niki Lauda è gravissimo dopo un trapianto di polmone Charles Leclerc says he is searching for negatives amid strong spell Lewis Hamilton calls for 'bulletproof' Mercedes F1 strategy fix Ferrari president Marchionne could be replaced earlier than expected Hamilton fears Mercedes will third-best at 2018 F1 Monaco GP Miami Formula 1 grand prix decision postponed to September Lewis Hamilton's 'big car change' set up F1 victory in Hungary F1 2018 game release date announced by Codemasters Belgian GP secures three-year F1 contract extension at Spa F1 drivers and teams raise safety concerns over Paul Ricard pitlane

E’ ALLARME MERCEDES

Vettel e Hamilton si giocano il campionato

Sala Stampa F1

Nel fine settimana in cui Sebastian Vettel si è ripreso la testa del Mondiale piloti, in casa Mercedes è scattato l’allarme.

Un allarme preoccupante, soprattutto perché riguarda il team dominatore assoluto degli ultimi anni. Non solo, perché di mezzo c’è anche un certo Lewis Hamilton, martello spuntato che sta facendo inaspettatamente fatica.

La storia della stagione fino a questo momento ha raccontato di una Mercedes in difficoltà, capace di dominare soltanto in Spagna (vittoria di Hamilton con Bottas secondo), nel famoso gran premio caratterizzato dal cambiamento nella composizione delle mescole delle gomme, cosa che ha clamorosamente favorito le Frecce d’argento a discapito di tutti gli altri.

Il campione del mondo, in realtà, dalla sua ha anche il successo a Baku, ottenuto più per una serie fortunosa di circostanze (erroraccio di Vettel a pochi giri dal termine, foratura di Bottas) che per meriti propri. Ecco perché suonava stranissimo il primato di Hamilton nel Mondiale, con un +17 su Vettel che non aveva ragioni di esistere, tanto da risultare quasi incomprensibile.

lauda_wolff_e_hamilton.jpg
Lauda, Wolff e Hamilton

La prestazione opaca a Montecarlo e il calvario di Montreal hanno ribaltato la situazione, e adesso tocca all’inglese inseguire il tedesco in classifica.

Ma i tormenti in casa Mercedes hanno radici più profonde. La macchina non è facile da mettere a punto, il rapporto con le gomme è sempre difficile. Se l’anno scorso riuscivano a mandare in temperatura gli pneumatici con irridente facilità, quest’anno le calzature risultano sempre scomode e complicate da gestire.

Se a questo si aggiunge che in Canada Bottas ha terminato la gara con il serbatoio quasi vuoto, ecco che emerge anche un problema di motore. E a proposito di motore, come non sottolineare il problema di “qualità di alcune componenti” che hanno fatto slittare il debutto della nuova power unit, e che ha costretto Hamilton a guidare in difesa anche a Montreal, uno dei suoi terreni di conquista preferiti.

Problema nel problema è lo stesso Hamilton, che al di là del bottino di punti conquistati non ha mai dato l’impressione di essere quel fenomeno assatanato degli anni passati, sempre alle prese con qualche problema e con un feeling non ancora sbocciato con la sua macchina. Bottas è e resta la seconda guida, ma in questa prima parte di stagione è sembrato più in palla dell’illustre compagno di box.

I problemi ci sono, Toto Wolff e Niki Lauda non hanno nascosto la loro preoccupazione, e oltre alla Ferrari anche la Red Bull fa perdere il sonno dalle parti di Stoccarda.

A Maranello lo sanno, ecco perché “la stagione giusta” potrebbe essere arrivata.

TOP FOCUS

Conferenza Stampa Piloti, Spagna GP 2018
11/Ago/2018
In pista, ha dimostrato più volte di esserlo dagli inizi del millennio. Alonso Don Fernando da Oviedo, Principe delle Asturie, nostro signore del volante,...
Dovizioso vince a Brno
05/Ago/2018
Lo avevamo detto e noi le promesse le manteniamo. Venerdì pensavamo che Marquez stesse giocando a poker tenendo le carte nascoste e senza farle vedere a...
Rai Sport - diritti TV
08/Ago/2018
Nella logica dello "spacchettamento" e delle sublicenze gestite da Perform group, come abbiamo spiegato, nell'ambito del prossimo triennio dei diritti tv...
Dovizioso-Marquez
11/Ago/2018
In matematica non sono mai stato una cima, quindi non chiedetemi a quanti centimetri equivalgono due millesimi di secondo di distacco tra due moto al traguardo...