Seguici anche suFacebookTwitterGoogle PlusYoutube
  • English
  • Italiano
FOCUS
focus arrow
Hamilton, Vettel: Verstappen ready for F1 world title push in 2019 F1, la Red Bull a Sochi vuole tornare alla vecchia power unit F1 Red Bull, Verstappen: «Spero di festeggiare al meglio il mio compleanno» F1 Singapore, Hamilton: «Questa pista è epica» F1, Brasile: seconde libere a Bottas, Vettel terzo Critics of Lewis Hamilton's lifestyle now proved wrong - Toto Wolff Moto2. Dominio assoluto di Bagnaia. Fenati bandiera nera F1 Ferrari, Vettel: «Gp Russia è lungo, dipenderà dalla partenza» F1 Giappone, Hamilton: «Che show! Ma non canto ancora vittoria» F1 Singapore, Vettel: «Dopo l'addio di Raikkonen non cambierà la nostra prospettiva» F1 Mercedes, Wolff non interferirà con le strategie Lewis Hamilton: Beating Sebastian Vettel needed 'special moments' Whiting: Grosjean Singapore GP blue flags lapse 'one of the worst' F1 Ferrari; Vettel: «Raikkonen è stato il miglior compagno di sempre» MotoGP 2018. Marquez in pole nel GP di Thailandia Sauber could run Antonio Giovinazzi/Kimi Raikkonen 2019 F1 line-up Fernando Alonso insists McLaren IndyCar seat was never a 2019 option Haas F1's Romain Grosjean 'on thin ice' amid race ban risk Sauber: Magnussen Suzuka F1 move against Leclerc f****** dangerous F1: rinnovato accordo con Pirelli fino al 2023

PISSI PISSI BAU BAU INGLESI

Cyril Abiteboul, team principal Renault

GPizza&F1chi

Divorzi (in)dolori-1

"Aver perso la Red Bull come cliente è un vantaggio. Mettere d’accordo le loro esigenze con le nostre e con quelle della McLaren era un problema". Parola di Cyril Abiteboul, team principal di Renault Sport. Che Red Bull e McLaren abbiano esigenze diverse è facilmente intuibile. "Le richieste della Red Bull - aggiunge Abiteboul - a volte erano un po’ eccentriche". Volevano pistoni quadrati? Motori a idrogeno? Trazione anteriore? Ah saperlo!

Divorzi (in)dolori/2

paddy-752x440.jpg
Paddy Lowe alla Williams senza allori

"Ci sono team che non hanno umiltà e incolpano chiunque tranne che se stessi quando hanno una brutta giornata". Paddy Lowe, ex dt McLaren (a cui si riferiscono le sue parole) nell’ultimo periodo d’oro ed ex dt della Mercedes durante i primi due successi di Hamilton, imbocca una strada pericolosa. Da due anni, infatti, dirige la Williams. Al momento è ultimo in classifica e nessuno gli ha ancora fatto notare nulla.

Hamilton, morire per la F1? Non vale la pena

Lewis Hamilton non ha mai nascosto la sua profonda fede. Ed è per questo motivo, oltre al fatto di essere stato recentemente colpito dall’incontro con un giovane fan che lotta contro il cancro che ha affermato in questi giorni che “adoro correre ma morire per la F1 non ne vale la pena”. Anche se attribuisce credibilità alla religione per tenerlo concentrato: "Non hai tempo per pregare, qualsiasi cosa può accadere ogni giorno, ma sento che Dio ha la sua mano su di me. Vado in giro con un paio di miei amici intimi, ci incontriamo, andiamo a fare colazione e poi andiamo in chiesa insieme. Usciamo più spesso sentendoci illuminati e potenziati."

brawn.jpg
Ross Brawn, promoter di Alonso

Brawn sponsor di Alonso

L’amministratore delegato della Formula 1, Ross Brawn, ha affermato che lo sport ha bisogno di piloti come Alonso. Lo spagnolo non sta solo gareggiando in F1, ma sta anche preparando un'intera stagione del World Endurance Championship che ha visto finora lui e i suoi compagni di squadra conquistare la vittoria al debutto stagionale in Belgio, così come la 24 Ore di Le Mans. "La gara in Austria ha segnato il quarto weekend consecutivo di Fernando in pista, ma non ci sono stati segni di stanchezza da parte del pilota della McLaren”. Brawn ha aggiunto che "se Alonso scegliesse di andare in IndyCar  la F1 perderebbe un grande pilota. Spero che rimanga da noi”.

Verstappen e la carriola

Max Verstappen oggi in conferenza stampa ha detto che “a parità di potenza Mercedes e Ferrari non ci vedrebbero più. Purtroppo tante curve a Silverstone ormai si fanno in pieno, il che ci sfavorisce. Comunque, in Austria sulla carta avremmo dovuto perdere tanti punti e invece non è stato così, vedremo“. Della serie: se mia nonna avesse avuto le ruote, sarebbe stata una carriola.

ricciardo_su_di_giri.jpg
Ricciardo il "giustiziere"

Ricciardo: “Gli inglesi? Li fermo io!

Hamilton ha vinto tutti gli ultimi quattro Gran Premi di Silverstone, l’Inghilterra sta avanzando nel mondiale di calcio dopo la vittoria sulla Colombia e la squadra di cricket ha battuto l’Australia per 5-0 il mese scorso. E così Daniel Ricciardo si è stufato: “A Silverstone ho fatto un podio ma non ho mai vinto. Mi sembra arrivato il momento giusto per rubare la vittoria a Lewis”. Ha detto scherzando. “In questo momento stanno facendo un po’ troppo bene nello sport. E’ ora di intervenire!”. Se lo dice lui…

 

TOP FOCUS

Valentino Rossi - Monza Rally Show 2018 - foto di Luca Clerici
10/Dic/2018
Instagram VR46 Per la settima volta consecutiva, Valentino Rossi vince il Monza Rally Show 2018 primeggiando su tutte e nove le prove speciali...
Pirelli 2019
01/Dic/2018
Un gran bel giramento di testa. Che confusione, sarà perchè giriamo. E non ci consumiamo, non degradiamo, più che gomme per cancellare pneumatici da cancellare...
12/Dic/2018
Se è vero che i record sono fatti per essere battuti (e prima o poi Giacomo Agostini dovrà farsene una ragione, perché almeno uno dei suoi, quello delle...
Jorge Viegas eletto Presidente FIM
02/Dic/2018
 La Fim, dopo 12 anni di presidenza del venezuelano Vito Ippolito, cambia… manovratore. L’assemblea generale, infatti, nell’incontro che si è tenuto nel...